Home

Cina adotta azioni concrete per innalzare il suo livello di apertura

2 Luglio 2019 News Orient Express


Dopo il summit G20 di Osaka, durante il quale il presidente cinese Xi Jinping ha pronunciato cinque importanti misure per accelerare l’apertura, nel corso del 13esimo Forum estivo di Davos la Cina ha nuovamente chiarito la sua decisa volontà a rafforzare il processo di apertura, annunciando che continuerà a promuoverla nel settore manifatturiero e nei servizi finanziari, abbassando ulteriormente e autonomamente le imposte doganali e facendo maggiori sforzi a protezione della proprietà intellettuale. Ci sarà dunque un ambiente più aperto, trasparente e stabile per gli investitori stranieri.

Il vertice G20 di Osaka si è concluso poco prima dell’inaugurazione del Forum estivo di Davos, piattaforma di dialogo economico con influenza mondiale. La comunità internazionale ha prestato grande attenzione alla Cina e alla sua modalità di concretizzare le misure per ampliare l’apertura. Martedì 2 luglio, durante il suo intervento inaugurale alla cerimonia inaugurale del Forum estivo di Davos, il premier cinese Li Keqiang ha affermato che la Cina innalzerà il livello di apertura del settore finanziario, ridurrà i limiti sui capitali provenienti dall’estero nel settore delle telecomunicazioni e dei trasporti e ampliare l’apertura bidirezionale del mercato dei bond. Tutte queste misure traggono origine dalle parole pronunciate dal presidente Xi Jinping durante il summit G20 di Osaka e riflettono lo spirito fattivo della Cina che onora i suoi impegni.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *