Home

L’economia cinese risponde alle turbolenze con la sua crescita stabile

10 Giugno 2019 News Orient Express


Secondo i dati diffusi lunedì 8 giugnodall’Amministrazione generale delle dogane della Cina, nei primi cinque mesi del 2019 il volume totale dell’import-export del Paese ha raggiunto quota 12,1 miliardi di RMB, con un incremento del 4,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Al contempo, durante le ferieappena trascorse per la Festa delle barche drago, un totale di turisti pari al 7,7 % in più rispettoall’anno scorso hanno girato per la Cina, le entrate per l’industria turistica a livello nazionalehanno registrato un aumento del 8,6 % rispettoallo stesso periodo dell’anno scorso.

Sullo sfondo generale caratterizzatodall’incremento degli scambi commerciali a livello globale e dal rallentamento dell’import-export internazionale, il commercio cinese con l’estero ha mantenuto un tasso costante di sviluppo e i consumi durante le vacanze sonocontinuati a crescere. Questo indica in modochiaro che l’economia cinese ha una forte resistenza, enormi potenzialità e una forte capacità di ripresa. Dunque, l’economia dellaCina riesce a resistere a qualsiasi tempesta.

Vale la pena notare che sono state evidenziatedue caratteristiche salienti delle importazioni e delle esportazioni cinesi nei primi cinque mesi di quest’anno:

In primo luogo, il tasso di crescita del commercio generale ha raggiunto il 6,1% con un incremento dell’1,1 % nel volume totale del commercio cinese con l’estero su base annua. Ciò dimostra che  l’aggiornamento e ilmiglioramento del tessuto industriale cinese stasvolgendo un ruolo di grande importanza e chela competitività della sua industria sul mercatointernazionale è stata rafforzata.

D’altro canto, sebbene il valore totale del commercio tra Cina e Usa sia diminuito del 9,6% nei primi cinque mesi del 2019, l’import-export cinese verso i principali mercati come l‘UE, l’ASEAN e il Giappone ha continuato adespandersi, soprattutto verso i Paesi direttamenteinteressati dal progetto “Belt and Road”. L’import-export cinese verso questa nazioni ha visto un tasso di crescita di oltre 4,9 puntipercentuali in più rispetto a quello generale del commercio con l’estero. Ciò sta a significare chei partner commerciali della Cina sono sempre piùdiversificati e che il Paese può continuare a rafforzare le sua resilienza grazie al riaggiustamento della propria struttura nelquadro del mercato internazionale e risponderecosì ad altre pressioni provenienti dall’esterno.

  


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *