Home

Mai fare distinzioni tra civiltà “superiori” o “inferiori”

15 Maggio 2019 News Orient Express


Si è inaugurata il pomeriggio del 15 maggio a Beijing la Conferenza per il Dialogo tra le Civiltà Asiatiche, dal tema “Scambi e apprendimento reciproco tra le civiltà asiatiche e la comunità dal futuro condiviso”. Nel suo discorso tematico, il Presidente cinese Xi Jinping ha illustrato la visione della Cina per gli scambi e l’apprendimento reciproco tra le civiltà asiatiche. Secondo quanto da lui affermato gli esseri umani si differenziano per lingue parlate e colore della pelle ma non esiste una distinzione tra civiltà “superiori” e “inferiori”, “buone” o “cattive”. “Considerarsi come una razza o una civiltà superiore alle altre, insistere e cercare di trasformare altre civiltà sostituendosi ad esse è un’idea sciocca e che porterebbe a risultati disastrosi!”. Questo punto di vista ha provocato la forte risposta positiva dei leader nazionali, funzionari governativi, esperti, studiosi e rappresentanti dei media.

Recentemente, alcuni politici occidentali hanno provocato deliberatamente nuovi attriti teorizzando un nuovo “scontro tra civiltà”. Secondo questo punto di vista, civiltà diverse sono destinate a scontrarsi. In questa cornice di tensione la Conferenza per il Dialogo tra le Civiltà Asiatiche proposta dal Presidente Xi Jinping cinque anni fa è giunta al momento giusto, secondo l’opinione di diverse parti. Su questo evento per gli scambi e il dialogo tra le variopinte civiltà dell’Asia, Il Presidente Xi Jinping ha spiegato in modo approfondito le relazioni tra le diverse civiltà in Asia e quelle tra la civiltà asiatica e la civiltà mondiale, e ha avanzato quattro proposte su come promuovere la creazione di una comunità dal futuro condiviso in Asia e in tutto il mondo attirando l’attenzione della comunità internazionale”.
La Cina di oggi appartiene non solo alla Cina stessa ma anche all’Asia e al mondo intero. Per aprire un nuovo e più luminoso futuro, la Cina “abbraccerà il mondo con un gesto di maggiore apertura e porterà al mondo i risultati più preziosi raggiunti dalla sua civiltà”.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *