Home

Cina-Usa: è importante prendersi cura delle rispettive preoccupazioni per risolvere le frizioni commerciali

11 Maggio 2019 News Orient Express Uncategorized


Venerdì 10 maggio, ora locale, si è concluso a Washington l’undicesimo turno di consultazioni economico-commerciali ad alto livello Cina-Usa. Dopo le consultazioni,Liu He, membro dell’Ufficio Politico del Comitato Centrale del PCC, vice premier cinese e rappresentante della parte cinese del dialogo completo economico-commerciale tra Cina e Stati Uniti, ha rilevato ai media che le due parti hanno condotto buone comunicazione e cooperazione e i negoziati non sono falliti, e che la parte cinese è cautamente ottimista sul futuro delle consultazioni.

In precedenza, alle ore 0:01 dello stesso giorno, ora di Washington, gli Stati Uniti hanno aumentato i dazi doganali dal 10% al 25% su 200 miliardi di dollari di prodotti esportati dalla Cina negli Usa. In risposta, la Cina ha pubblicato un comunicato due minuti dopo, in cui ha annunciato quasi simultaneamente di essere costretta ad adottare le necessarie contromisure.

Questo risultato non è affatto sorprendente. Sin da febbraio dello scorso anno, le due parti hanno effettuato ben 11 turni diconsultazioni economico-commerciali, e nonostante gli importanti progressi ottenuti, ci sono state frequenti ripetizioni, e trattative accompagnate da lotta potrebbero essere diventate la normalità nella risoluzione dei conflitti economico-commerciali tra i due Paesi. Tuttavia, gli Stati Uniti hanno accusato la Cina di volere rinegoziare alcuni contenuti dell’accordo, ed è ovviamente ingiusto cercare di attribuire alla Cina la responsabilità per il mancato conseguimento di risultati nei negoziati.

Per le consultazioni economico-commerciali con gli Stati Uniti, la Cina ha le proprie preoccupazioni principali e non può fare nessuna concessione su questi problemi di principio. La prima cosa è cancellare tutte le tariffe aggiuntive in modo che il commercio bilaterale torni alla normalità. Per quanto riguarda gli appalti commerciali, gli Stati Uniti hanno ripetutamente chiesto alla Cina di espandere le importazioni dagli Usa e persino di richiedere alla Cina di promettere un importo specifico. Tuttavia, l’espansione delle importazioni cinesi si deve basare sul soddisfacimento dei bisogni della popolazione per una vita migliore e sulla necessità di promuovere uno sviluppo economico di alta qualità. Pertanto, l’importo degli appalti commerciali dovrebbe non solo corrispondere alla realtà, ma anche puntare sul mercato globale. Inoltre, il testo degli accordi dovrebbe includere non solo l’appello degli Usa, ma anche le proposte cinesi, riflettendo così l’equilibrio dell’accordo. Va notato che sebbene in merito alle preoccupazioni chiave, le due parti abbiano ancora delle divergenze, si sono trovate d’accordo nel mantenere la comunicazione.

In futuro, la parte cinese continuerà a comunicare con gli Stati Uniti con la massima sincerità e impegno, facendo tutto il possibile per ridurre le divergenze, ampliare il consenso e promuovere le consultazioni. Tuttavia, le consultazioni devono rispettare i reciproci interessi chiave e principali preoccupazioni, incarnando il principio di parità e beneficio reciproco.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *