Home

Medio Oriente, l’unilateralismo degli Usa distrugge la pace mondiale

9 Aprile 2019 News Orient Express


Le elezioni parlamentari in Israele del 2019 si terranno il 9 aprile per eleggere i 120 membri della Knesset, il Parlamento israeliano. Quasi in concomitanza con le elezioni, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha mostrato il documento firmato con cui gli Usa riconoscono la sovranità di Israele sulle Alture del Golan, suscitando la ferma opposizione della comunità internazionale contro la decisione di Washington.

Parliamo prima dell’Alture del Golan. La decisione americana non è riuscita a raccogliere il sostegno internazionale. Il 27 marzo il Consiglio di Sicurezza ha convocato una riunione d’emergenza: dei 15 membri permanenti e non permanenti, 14 paesi – ad eccezione dei soli Stati Uniti – si sono opposti alla decisione. La Lega degli Stati arabi ha fortemente protestato contro gli atti unilaterali degli Stati Uniti.

 

Per quale motivo gli Stati Uniti hanno gettato benzina sul fuoco esacerbando la tensione in Medio Oriente? Il motivo è che la politica degli Stati Uniti in Medio Oriente è iniziata a cambiare radicalmente.

In Medio Oriente, l’impatto dell’Iran sulla situazione regionale sta diventando più forte, il che non fa sentire a proprio agio gli Stati Uniti. Pertanto, gli Stati Uniti considerano l’Iran come una spina nel cuore: dopo essersi ritirati dall’accordo nucleare iraniano, hanno reintrodotto le sanzioni contro Teheran, il che rivela l’intenzione di Washington di contenere a tutti i costi l’Iran.

 

Ora l’amministrazione Trump ha annunciato di aver classificato il Corpo dei guardiani della Rivoluzione islamica iraniana come organizzazione terrorista. Ciò sta ad indicare che ci sarà un’ulteriore inasprimento delle sanzioni contro l’Iran.

 

Per questo motivo la mossa degli Stati Uniti è stata fortemente condannata da Teheran. Lunedì 8 aprile sera, Il Consiglio supremo per la sicurezza nazionale iraniano ha annunciato in una dichiarazione di aver classificato lo Us Central Comand – il Comando americano in Medio Oriente, Nordafrica e Asia Centrale – come organizzazione terroristica, considerando tale azione “illegale e pericolosa”. A questo punto appare probabile un’escalation totale dello scontro diretto tra Stati Uniti e Iran, e che il supporto dato dagli Stati Uniti per il territorio e le forze armate israeliane sarà ulteriormente ampliato.

 

 

 


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *