Home
  • Home
  • Uncategorized
  • Colloqui tra i Capi di Stato di Cina e Italia a Roma, tra le due antiche civiltà brillano nuove scintille

Colloqui tra i Capi di Stato di Cina e Italia a Roma, tra le due antiche civiltà brillano nuove scintille

23 Marzo 2019 Uncategorized


Il 22 marzo il Presidente cinese Xi Jinping ha dato inizio al suo viaggio diplomatico intensivo a Roma, durante il quale ha presenziato a una grandiosa cerimonia di benvenuto, discusso con il Presidente Mattarella e incontrato congiuntamente i giornalisti, incontrato i personaggi dei mondi imprenditoriale e culturale dei due Paesi… questa serie di eventi diplomatici è stata percorsa dal dialogo e lo scambio culturale tra le due grandi civiltàd’Oriente e Occidente, producendo nuove scintille tra i due antichi Paesi di Cina e Italia.

Dialogo tra le due grandi civiltà d’Oriente e Occidente

Dialogo tra civiltà è diventata una parola chiave nel corso degli incontri tenutisi in giornata.

Il Presidente Xi Jinping ha affermato che Italia e Cina sono entrambi Paesi dalle antiche civiltà e magnifiche culture. Le relazioni tra i due Paesi hanno accumulato una profonda e lunga storia. Le due parti devono intrattenere scambi culturali con maggiore frequenza erafforzare gli scambi e la cooperazione negli ambiti culturale, dell’istruzione, cinematografico e televisivo, mediatico, ecc., per poter completare il progetto di connettere i cuori dei propri popoli.

Dal canto suo, Mattarella ha affermato che Italia e Cina sono entrambi antichi Paesi dalla storia millenaria, i cui popoli hanno abbastanza saggezza per far fronte alle sfide odierne innanzi all’umanità. Nell’incontrare i personaggi dei settori imprenditoriale e culturale, Mattarella ha indicato che il fatto di esser due civiltà antiche costituisce una base profonda delle relazioni tra Italia e Cina. Il Presidente Xi Jinping ha indicato cheCina e Italia hanno una storia di lunga data e tengono in alta considerazione la trasmissione delle proprie civiltà, il che costituisce la base per una mutua comprensione e amicizia duratura tra i due Paesi. Il Presidente Xi Jinpingha dato inoltre un orientamento alle relazioni tra i due Paesi: “partener strategici per rispetto e fiducia reciproche, partner di cooperazione per un mutuo vantaggio e partner di scambio delle reciproche civiltà”.

Tra le due antiche civiltà brillano nuove scintille

“Oltre duemila anni fa, l’antica Via della Seta creò un collegamento tra l’antica Cina e l’antica Roma nonostante l’enorme distanza”, così ha affermato il Presidente Xi Jinping nel suo articolo firmato pubblicato nei principali media italiani. Nel 2020 i due Paesi celebreranno il 50esimo anniversario dell’allacciamento delle relazioni diplomatiche. In tale contesto, la visita di stato del presidente cinese Xi in Italia ha permesso alle due grandi civiltà di Oriente e Occidente di intravedere e far brillare nella nuova epoca una nuova scintilla di cooperazione- la costruzione congiunta di “Una cintura e una via”.

Nel ricevere la stampa, Xi Jinping ha detto: “Oggidesideriamo ancora una volta stringere le maniall’amichevole popolo italiano per promuovere l’apprendimento reciproco tra le civiltà, persistere nella cooperazione di mutuo vantaggio e dare nuovo vigore all’antica Via della Seta, affinché i popoli dei vari paesi possano meglio condividere i risultati di sviluppo”.

In risposta, il Presidente Mattarella ha affermato che l’Italia appoggia l’iniziativa della costruzione congiunta di “Una cintura e una via” in quanto favorisce l’interconnessione e lo sviluppo comune del continente euroasiatico. “Una cintura e una via” costituisce anche una strada di scambio culturale. L’Italia intende rafforzare con la Cina gli scambi e la cooperazione nei settori culturale e turistico.

Focus dei media sulla visita di Stato

Lo stesso giorno, molti media mainstream in Italia si sono concentrati sul viaggio del Presidente Xi Jinping in Italia.

Il “Corriere della Sera” ha pubblicato tempestivamente un articolo sul suo sito ufficiale, in cui ha coperto icolloqui tra il Presidente Xi Jinping e il Presidente Mattarella. L’articolo afferma che il Presidente Mattarella ha definito la cooperazione italo-cinese bidirezionale e reciprocamente vantaggiosa.

L’agenzia Ansa ha pubblicato un articolo sul suo sito ufficiale. Citando le parole del Presidente Mattarella, l’articolo dice che la visita del Presidente Xi è un viaggio per rafforzare la cooperazione bilaterale. La firma di numerosi accordi commerciali bilaterali rafforzeràulteriormente il rapporto di cooperazione italo-cinese, e in particolare il memorandum d’intesa dalla firma imminente tra Cina e Italia su “Una cintura e una viaandrà a segnare l’importanza attribuita alla cooperazione economica e commerciale tra i due Paesi e l’innalzamento del livello di cooperazione bilaterale.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *