Home
  • Home
  • News
  • Orient Express
  • Deputati dell’APN e membri del Comitato Nazionale della CCPPC: i discorsi di Xi Jinping hanno portato piena fiducia verso lo sviluppo della Cina

Deputati dell’APN e membri del Comitato Nazionale della CCPPC: i discorsi di Xi Jinping hanno portato piena fiducia verso lo sviluppo della Cina

14 Marzo 2019 News Orient Express


Durante le “Due Sessioni” di questo anno, Xi Jinping, segretario generale del Comitato Centrale del PCC, capo di Stato e presidente della Commissione Militare Centrale ha avuto molti scambi con i deputati dell’APN e i membri del Comitato Nazionale della CCPPC, con cui ha discusso di affari e politiche nazionali.

La Regione autonoma della Mongolia Interna è un’importante zona ecologica della Cina settentrionale. Nel corso della delibera con la delegazione della Mongolia Interna, Xi Jinping ha parlato del rafforzamento della tutela del sistema ecologico ed ha esortato ad impegnarsi al massimo per vincere le grandi battaglie per la prevenzione e il risanamento dell’inquinamento:

“Non si deve promuovere la crescita economica a sacrificio dell’ambiente sorpassando la linea rossa della protezione ecologica, non si devono avviare nuovi progetti solo per superare un po’ di difficoltà nel corso dello sviluppo economico”.

A questo propisito, Gong Mingzhu, deputato dell’APN, ha espresso la sua opinione:

“La base per la costruzione della civiltà ecologica non è ancora solida, ogni volta che ci rilassiamo emergono nuove questioni. È come navigare contro corrente, si deve andare avanti per non indietreggiare”.

Il contrasto alla povertà e il rilancio delle zone rurali sono gli aspetti più seguiti da Xi Jinping. Partecipando alla delibera con la delegazione della provincia dell’Henan, ha dato importanti disposizioni sulla strategia per il rilancio delle zone rurali e per i lavori che interesseranno l’agricoltura e i contadini. Lu Xiaoming, membro del Comitato Nazionale della CCPPC e vice rettore dei dipartimento di legge della Guangdong University of Finance & Economics ha detto che le parole del presidente Xi Jinping hanno determinato la direzione per il rilancio delle zone rurali:

“Il presidente ha rilevato in modo preciso le questioni esistenti per il rilancio delle zone rurali e ha determinato la direzione da intraprendere per svolgere questo lavoro”.

La Cina ha stabilito l’obiettivo che entro il 2020 tutta la popolazione in condizione povera, calcolata sulla base degli standard attuali, dovrà liberarsi dalla povertà. Nel corso dell’incontro con i delegati della provincia del Gansu, Xi Jinping ha sottolineato che sono solo due anni separano il Paese dalla scadenza stabilita per raggiungere questo obiettivo, dunque è necessario insistere per portare avanti il lavoro.

Per contrastare in modo mirato la povertà in cui versa la popolazione che vive in un ambiente difficile e che non dispone di condizioni di sviluppo di base, il governo cinese ha deciso di adottare misure di trasferimento. Zeng Liqun, deputato dell’APN che lavora nella provincia del Guizhou, ha avanzato la sua proposta per i lavori successivi da svolgere in questo contesto:

“Secondo i dati statistici, sono in totale 1,88 milioni le persone che entro tre anni dovranno traslocare in altri luoghi, formando molte nuove comunità. Per questo motivo sono necessarie industrie di sostegno per creare posti di lavoro stabili, oltre ai servizi culturali e quelli per la gestione della comunità”.

Fra le ottocento contee povere della Cina, il 50% è già uscito dalla povertà. Parlando di questa situazione, Hou Huamei, deputata dell’APN, si è detta molto emozionata poiché negli ultimi anni gli abitanti di alcune contee nei pressi di Handan sono riusciti a liberarsi dal loro stato di indigenza. Tuttavia questo è soltanto l’inizio:

“Uscire dalla povertà significa il completamento di una missione temporanea in accordo all’attuale obiettivo. Tuttavia il lavoro da svolgere dopo, insieme a quello per evitare un ritorno alla povertà, saranno particolarmente ardui e richiederanno del tempo. Per questo possiamo dire che la strada da percorrere è ancora lunga”.

Nel corso della delibera della delegazione della provincia del Fujian, Xi Jinping ha chiesto di attuare, incoraggiare, guidare e sostenere le varie politiche e misure a favore della crescita dell’economia privata, creando per vari tipi di imprese un ambiente di sviluppo equo, trasparente e legale. Wei Mingde, membro del Comitato Nazionale della CCPPC ha detto che il discorso del presidente Xi Jinping è stato molto incoraggiante:

“Sono molto incoraggiato dal discorso del presidente Xi sulla creazione del buon ambiente commerciale. Per fare questo bisognerà anzitutto insistere sulla concorrenza leale e poi è necessaria la trasparenza. In questo senso sarà necessario avere chiara visione di ogni procedura di verifica ed approvazione da parte del governo”.

 

 

 

 


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *