Home
  • Home
  • Orient Express
  • Festa di Primavera, Xi Jinping augura buon anno nuovo a tutte le etnie della Cina

Festa di Primavera, Xi Jinping augura buon anno nuovo a tutte le etnie della Cina

3 Febbraio 2019 Orient Express


Domenica 3 febbraio il Comitato centrale del PCC e il Consiglio di Stato cinese hanno convocato, a Beijing, la conferenza annuale per gli auguri della Festa di Primavera 2019. Il segretario generale del Partito comunista cinese, capo di Stato e presidente della Commissione militare del Comitato centrale del Partito comunista cinese, Xi Jinping, ha rilasciato un discorso in cui, a nome del Comitato centrale del PCC e del Consiglio di Stato, ha fatto gli auguri di buon anno nuovo a tutti i gruppi etnici che compongono il popolo cinese, ai compatrioti delle Regioni amministrative speciali di Hong Kong e di Macao, ai compatrioti di Taiwan e ai cinesi d’oltremare.

Alle 10 di questa mattina, Xi Jinping si è recato, insieme agli altri leader del Partito e del Paese, presso la sala banchetti della Grande Sala del Popolo. Non appena arrivato, il presidente cinese ha subito rivolto i suoi auguri a tutti i presenti per la Festa di Primavera.

“Il nuovo anno del calendario lunare sta per iniziare. Sono molto felice di essere qui con voi oggi, per parlare di amicizia e di affari nazionali, per fare un bilancio dell’anno che sta per finire e per salutare quello nuovo. Prima di tutto, a nome del Partito e del Consiglio di Stato, vorrei augurare felice anno nuovo a tutti voi, a i compatrioti delle Regioni amministrative speciali di Hong Kong e di Macao, ai compatrioti di Taiwan e ai cinesi d’oltremare. Buona Festa di Primavera a tutti!”

Nel suo discorso, Xi Jinping ha sottolineato che, nel corso dell’anno passato, i cinesi non si sono affatto risparmiati, si sono tutti impegnati molto e i loro sforzi sono stati ripagati dai progressi ottenuti.

“L’economia cinese ha realizzato dei progressi pur garantendo la necessaria stabilità, sono stati fatti passi avanti nelle politiche di riforma e apertura e sono state portate avanti efficacemente le ‘3 grandi battaglie’ della prevenzione e risoluzione dei principali rischi, la riduzione mirata della povertà e il controllo dell’inquinamento. Tra questi ultimi punti, la riduzione della povertà ha ottenuto i risultati più evidenti. Abbiamo, inoltre, continuato ad approfondire la riforma della Difesa nazionale e delle Forze armate. Sul fronte delle relazioni internazionali, abbiamo scritto un nuovo capitolo della diplomazia da grande Paese con caratteristiche cinesi. Per quel che concerne la gestione del Partito, si sono fatti grandi passi avanti nell’approfondire la linea della ‘tolleranza zero’. La situazione sociale è stabile, il senso di appagamento, felicità e

sicurezza del popolo sono in continuo aumento. E, finora, ci possiamo ritenere più che soddisfatti per quel che concerne l’attuazione e la messa in pratica dello spirito del XIX Congresso Nazionale del PCC”.

Xi Jinping ha dichiarato che tutti i risultati ottenuti nello sviluppo del PCC e del Paese sono dovuti al popolo. Finché si potrà fare ciecamente affidamento sul popolo, nessun ostacolo sarà insormontabile e nessuna impresa impossibile da realizzare.

“A mezzanotte, congederemo insieme l’anno passato e saluteremo quello

nuovo”, ha sottolineato il presidente Xi Jinping, citando i versi di una famosa poesia. “Alla fine di un anno molto impegnativo – ha proseguito – tutta la famiglia si riunisce per la cena dell’ultimo dell’anno, per stare svegli tutta la notte a festeggiare il capodanno, per condividere la felicità familiare e la bellezza della vita. La pietà filiale e la lealtà verso il paese sono tradizioni della nazione cinese. Dobbiamo promuovere con forza nell’intera società un sentimento patriottico, coltivare e praticare i valori fondamentali socialisti, promuovere il patriottismo, il collettivismo e il socialismo, sostenendo un’unità di fondo tra l’amore per il proprio Paese e quello per la propria famiglia, in modo che tutti gli individui e tutte le famiglie si sentano parte della grande famiglia della nazione cinese”.

Xi Jinping ha sottolineato che sin dall’antichità, i cinesi hanno raccomandato l’osservanza della pietà filiale e l’amore per gli anziani: la Cina è entrata in una fase in cui la società sta invecchiando, ed è necessario sviluppare vigorosamente la causa delle persone anziane, in

modo che tutti gli anziani possano vivere una serena e felice vecchiaia.

“Permettere agli anziani di ricevere le cure necessarie e avere i mezzi di sostentamento di cui hanno bisogno, ma anche garantire loro la felicità e

la sicurezza, sono tutte questioni che riguardano direttamente l’armonia e la stabilità sociali. Dobbiamo promuovere con forza in tutta la società il rispetto, la cura e il sostegno agli anziani, oltre che lo sviluppo vigoroso della causa delle persone anziane. Facciamo in modo che tutti gli anziani possano godere di una vecchiaia felice”.

Xi Jinping ha concluso il suo intervento sottolineando che tutto il Partito, tutte le Forze Armate e tutte le etnie che compongono il popolo cinese devono, sotto la guida ferma del Partito comunista cinese, cooperare di comune accordo e con unità d’intenti, lavorando duramente per creare una vita migliore per il popolo cinese e un futuro brillante per la nazione cinese, e devono inoltre continuare ad impegnarsi insieme ai popoli del resto del mondo, per costruire una comunità umana dal futuro condiviso.

 


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *