Home

Gli aspetti chiave per comprendere la Cina

24 Gennaio 2019 News Orient Express


Una delle maggiori difficoltà incontrate dal popolo cinese nei rapporti con l’estero è che il mondo non conosce abbastanza la Cina; questo porta chiaramente a malintesi e persino ad interpretazioni errate. Dunque anche se il resto del mondo – in particolare quello occidentale – nutre grande curiosità nei confronti dei risultati e delle politiche di sviluppo adottate dalla Cina, permangono ancora aspetti difficili da comprendere. Nel corso del suo intervento al World Economic Forum di Davos il vice presidente cinese Wang Qishan ha detto che per capire la Cina è fondamentale tenere conto degli aspetti storici, culturali e filosofici che sono alla base della sua cultura.

Negli scambi con l’estero, la Cina propone di costruire un nuovo tipo di relazioni internazionali e una concezione corretta di giustizia e profitto. Per fare questo è necessario sostituire lo scontro con la cooperazione, l’esclusività con il mutuo beneficio e abbandonare la mentalità del confronto e del gioco a somma zero.

Il concetto di cooperazione di mutuo vantaggio deriva dalla tradizione del pensiero cinese che ha una storia di oltre 5.000 anni e allo stesso tempo dal nuovo concetto di diplomazia messo in atto dal Paese. Questa idea differisce notevolmente dalla filosofia politica occidentale che si fonda sulla “eliminazione del più debole” e sulla “sopravvivenza del più adatto”.

L’iniziativa “Belt and Road”, che la Cina ha sostenuto e promosso vigorosamente negli ultimi cinque anni, trova le sue radici nella cultura tradizionale cinese. Nell’era della globalizzazione, la povertà è uno dei più grandi nemici da combattere per il genere umano. La Cina è il maggiore Paese in via di sviluppo, la seconda economia del mondo ed è disposta a condividere risultati, saggezza e a crescere insieme agli altri Paesi dopo aver raggiunto un rapido sviluppo economico e sociale.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *