Home
  • Home
  • News
  • Orient Express
  • Senza l’abbandono da parte Usa di egemonismo e unilateralismo, quanti si voglia“incontri Trump-Putin” non potranno salvare le relazioni Usa-Russia

Senza l’abbandono da parte Usa di egemonismo e unilateralismo, quanti si voglia“incontri Trump-Putin” non potranno salvare le relazioni Usa-Russia

17 luglio 2018 News Orient Express


Il 16 luglio ad Helsinki i presidenti di Stati Uniti e Russia hanno tenuto il primo incontro ufficiale. Dopo alcune ore di riunione a porte chiuse al palazzo presidenziale finlandese, i due leader hanno parlato del “significato costruttivo” di questo primo incontro bilaterale ufficiale.

Dopotutto, non è nell’interesse né degli Usa né della Russia di persistere in una mutua ostilità.

Le volontà di entrambe le parti sono così coerenti, un “incontro Trump-Putin” è quindi davvero in grado di salvare le relazioni Usa-Russia ormai cadute fino a raggiungere il punto di congelamento?

In effetti, le relazioni tra Russia e Usa sono complicate e le molte contraddizioni possono essere ricondotte approssimativamente a due categorie: una è il conflitto d’interessi e l’altra è il conflitto di valori. La prima può essere risolta attraverso i negoziati e i compromessi, ma per la seconda è difficile raggiungere una riconciliazione in breve tempo.

In realtà, la reciproca sfiducia tra Usa e Russia occupa un posizione dominante nelle relazioni tra i due Paesi. In termini di ordine internazionale, la Russia sostiene lo sviluppo multipolare del mondo, mentre gli Usa non intendono rinunciare alla propria posizione egemone mondiale; nel settore economico, la Russia sostiene il libero scambio e il multilateralismo, mentre gli Usa di oggi stanno provocando dappertutto conflitti commerciali e stanno proseguendo sempre più lontano lungo la strada del protezionismo commerciale e dell’unilateralismo…

Nella situazione attuale, se le relazioni Usa-Russia intendono realizzare un miglioramento, oltre a risolvere questioni calde e difficili come l’Ucraina, la Siria e l’Iran, serve ancor più che venga affrontata la complicata ecologia politica interna agli Usa sulla questione delle relazioni con la Russia. Se gli Usa non rinunciano alla propria posizione coerente di egemonia e unilateralismo, non importa quanti incontri ci saranno, le relazioni Usa-Russia ormai cadute fino a raggiungere il punto di congelamento non potranno essere salvate.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *