On Air
Radio We Playlist!
Home
XI_GIURAMENTO

XI JINPING RIELETTO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA POPOLARE CINESE

17 marzo 2018 Orient Express


Il presidente cinese Xi Jinping è stato eletto per un secondo mandato al vertice della Repubblica popolare dal 13/mo Congresso nazionale del popolo, carica che potrebbe mantenere a vita dopo la rimozione dalla Costituzione del limite dei due mandati.
I 2970 delegati, riuniti nella quinta riunione plenaria, si sono espressi con voto unanime per il secondo mandato di Xi che, nel giuramento in piedi con la mano sinistra sulla Costituzione, si è impegnato a essere “leale verso il Paese e la sua gente” e “a difendere la Costituzione Cinese”.
Xi è stato rieletto all’unanimità dall’Assemblea Nazionale del Popolo per la carica di presidente della Repubblica Popolare Cinese, oltre che di presidente della Commissione Militare Centrale, l’organo decisionale delle Forze Armate.
In questo modo, Xi manterrà il controllo sui tre organi principali dello Stato: la segreteria generale del Partito Comunista Cinese, la presidenza della Repubblica Popolare e la presidenza della Commissione Centrale Militare.
Il voto di oggi dà il via al secondo mandato presidenziale di Xi Jinping per 5 anni, mandato che potrebbe mantenerlo al timone del Paese a vita dopo l’eliminazione del vincolo costituzionale del doppio mandato, decisa l’11 marzo scorso dall’Assemblea Nazionale del Popolo.
Nel voto di oggi è anche stato eletto il vice presidente della Repubblica Popolare Cinese, Wang Qishan, fido alleato del Presidente Xi ed ex capo della Commissione Centrale per l’Ispezione Disciplinare.
Tra il 2012 e il 2017 , la Commissione ha punito centinaia di migliaia di funzionari del PCC per «gravi violazioni disciplinari» legate al reato di corruzione, la cui lotta ed eradicazione sono un tema molto caro al Presidente Xi Jinping, uno dei suoi “cavalli di battaglia” per rendere la Cina un paese moderno e forte.
Wang Oishan è stato eletto con 2969 voti a favore e uno solo contrario prendendo il posto di Li Yuanchao che, negli scorsi cinque anni, aveva mantenuto un profilo molto moderato ed era stato escluso dalla lista dei membri del Comitato Centrale del partito, lasciando intendere un suo prepensionamento dalla carica di vice presidente della Repubblica Popolare Cinese.

 


, , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *