On Air
Radio We Playlist!
Home
xi_pcc

XI JINPING ALL’ASSEMBLEA NAZIONALE CPPCC

2 marzo 2018 Orient Express


Xi Jinping, Segretario generale del Partito Comunista Cinese dal 15 novembre 2012, e Presidente il 14 marzo 2013, ricopre attualmente le due massime cariche dello Stato cinese.
Con la nuova proposta di legge approvata 4 giorni fa, Xi potrebbe restare alla presidenza della Cina anche dopo il secondo quinquennio, che partirà nei prossimi giorni con l’elezione da parte dell’Assemblea nazionale del popolo. Quando nel 2023 scadrà il suo secondo mandato, Xi potrà quindi ricandidarsi nuovamente per il terzo.
Fin dalla sua elezione, il presidente Xi ha affermato ripetutamente la supremazia del Partito Comunista, coniando quello che è diventato il suo slogan politico, ovvero il “Sogno Cinese”: un’espressione che descrivere il suo personale piano generale per il futuro della Cina.
Lo scorso settembre i media di stato cinesi hanno annunciato la decisione del Comitato centrale del Pcc di inserire nella Costituzione cinese “il pensiero di Xi Jinping”, la sua filosofia politica che lega marxismo-leninismo, maoismo e teorie di Deng Xiaoping.
Inoltre, il Comitato Centrale ha suggerito di inserire come oggetto nella Costituzione il riferimento alla “Costruzione di una comunità con un futuro condiviso per umanità”, uno dei principali impegni del presidente Xi.
Tra le altre riforme alla Carta Fondamentale, figurano inoltre il meccanismo di “giuramento di lealtà”, in base alla quale tutti i funzionari statali devono prestare un giuramento pubblico alla Costituzione al momento della presa delle proprie funzioni.
In quest’ottica, la Commissione di Supervisione, principale organo di anticorruzione statale, diventerà un elemento primario dello Stato previsto dalla Costituzione.


, , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *