On Air
Radio We Playlist!
Home
  • Home
  • Orient Express
  • COOPERAZIONE CINA-ITALIA: LANCIATO CON SUCCESSO IL SATELLITE ZHANGHENG 1
successo di lancio

COOPERAZIONE CINA-ITALIA: LANCIATO CON SUCCESSO IL SATELLITE ZHANGHENG 1

2 febbraio 2018 Orient Express


Alle ore 15:51 di venerdì 2 febbraio 2018, presso il centro di lancio satellitare di Jiuquan, è stato lanciato con successo il ZhangHeng 1, satellite cinese per il monitoraggio dell’attività sismica terrestre (CSES). Trattandosi della prima piattaforma integrata spaziale del sistema di osservazione stereoscopica dell’attività sismica della Cina, il lancio con successo del satellite Zhangheng 1 costituisce una pietra miliare nella creazione di un sistema di rilevamento stereoscopico integrato spazio-Terra dell’attività sismica. Il successo nel lancio di questo satellite sta, inoltre, a significare che la cooperazione fra Cina e Italia nella ricerca scientifica in ambito sismologico ha ormai raggiunto un livello altissimo.

lancio

ZhangHeng 1 è un satellite per il monitoraggio elettromagnetico dell’attività sismica sviluppato e costruito dalla Cina, che ha come obiettivo principale ottenere dati scientifici sul campo elettromagnetico spaziale del pianeta, sulle onde elettromagnetiche, sul plasma ionosferico e sulla sedimentazione di particelle di alta energia, fornendo supporto tecnologico per la ricerca e l’estrazione di informazioni dall’ambiente spaziale in merito all’attività sismica. Nel settembre del 2013, l’Agenzia Nazionale Cinese per lo Spazio e L’Agenzia Spaziale Italiana hanno firmato il «Memorandum d’intesa di cooperazione nel progetto CSES fra l’Agenzia Nazionale Cinese per lo Spazio e l’Agenzia Spaziale Italiana», che stabiliva che il CSES sarebbe stato dotato di un rilevatore di particelle di alta energia sviluppato e costruito dall’Italia.
Zhao Jian, vicedirettore del dipartimento di ingegneria dei sistemi dell’Amministrazione Statale della Scienza, Tecnologia, e dell’Industria per la Difesa Nazionale, ha così commentato: “L’Italia possiede una ricca esperienza nella ricerca scientifica, e vanta ottime basi nella ricerca sismica, astronomica e geografica. Gli esperti italiani hanno dimostrato grande interesse per la cooperazione internazionale, in particolare con la Cina. Non solo la controparte italiana ci ha fornito il payload, ma abbiamo anche condotto numerosi lavori di calibrazione di precisione in Italia”.


, , , , ,

Comments

  1. mario worchan   On   04/02/2018 at 16:50

    Viva l’Italia, anche la Cina ci tributa gli onori per la nostra preparazione. Un bell’esempio di collaborazione paritetica far due paesi.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *