On Air
Radio We Playlist!
Home
22904552_1759668897417375_9025636658053221759_o

UNDERCOVER LIVE: ANTHONY HED

2 novembre 2017 Daria Amodio Undercover


Se la sua musica potesse riassumere Anthony Hed in poche parole: “Folk/Pop artist delicato, intimo”.
Nato in Francia ma di origini italiane, s’innamora della musica ascoltando i Radiohead durante un viaggio per LaRochelle. Tutto inizia lì. Sono i viaggi e le diverse esperienze all’estero a costruire il suo mondo e la sua identità. Ben Harper e Damien Rice sono una parte fondamentale di questo processo. “Scrivo canzoni che prendono una brutta piega”. Anthony Hed è un uomo che cammina in avanti ma con gli occhi dietro la testa. Si fermano sul primo sguardo alla chitarra acustica durante i suoi studi a Thessaloniki (Grecia) e rivivono i mesi di busking per le strade di Cork (Irlanda). Racconta, dunque, storie di un passato senza una vera casa tra Francia, Italia, Grecia e Irlanda. La solitudine. E pur trascorrendo, in seguito, le giornate in giacca e cravatta, ha l’impulso di ritrovare quei colori e sfumature, quei suoni che stava perdendo di vista. Nostalgia.
Oggi, vive a Como, e, dopo due anni di registrazioni e lavori in studio, annuncia il suo primo EP “Many Faces”. Un folk personale con sfumature rock, anticipato in dal video del brano “Monomania”, realizzato da Uncle Singer Production e presentato in anteprima su Mescalina il 4 ottobre.

Anthony Hed ha partecipato ad Undercover Live proponendo tre cover:

Anni 70 “To Love Somebody” Bee Gees

Anni 80 “Redemption Song” Bob Marley

Anni 90 “High and Dry” Radiohead

 


, , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *