On Air
Radio We Playlist!
Home
  • Home
  • Orient Express
  • Ecco cosa ha detto Xi Jinping nel suo discorso di apertura del 19° congresso del PCC
eJRvPvOXche3rHLTLlzr5SpzRymDA4z6

Ecco cosa ha detto Xi Jinping nel suo discorso di apertura del 19° congresso del PCC

19 ottobre 2017 Orient Express


Il Presidente cinese XI Jinping ha dato avvio al 19esimo congresso del Partito comunista cinese con un discorso-maratona durato 3 ore e 23 minuti. I congressi del partito si svolgono una volta ogni cinque anni e iniziano sempre con l’esposizione di un rapporto di lavoro da parte del presidente – nonché segretario generale del Partito comunista – che ha riassunto i risultati raggiunti fino ad oggi. Nel suo discorso, che ha coperto  tutti i temi di interesse nazionale, dalla sicurezza alla cura degli anziani fino alle riforme, Xi non ha solo riassunto i cinque anni di lavoro precedenti ma ha anche delineato la direzione politica della Cina fino al prossimo congresso.
Nel prossimo mandato, che inizierà proprio alla fine di questo congresso, Xi prevede di consolidare ulteriormente il suo potere. Due sono gli  obiettivi economici fissati in precedenza e sono detti «i due obiettivi del centenario»: Il primo obiettivo è quello di costruire una “società moderatamente prospera” eliminando la povertà entro il 2021, a 100 anni della fondazione del partito. Il secondo, e più impegnativo obiettivo, è quello di trasformare la Cina in una “nazione completamente sviluppata” entro il 2049, centenario della fondazione della Repubblica popolare. Nel suo discorso del 18 ottobre, Xi ha descritto le linee guida per raggiungere il secondo obiettivo centenario.
Tra i tanti slogan usati, uno su tutti ha spiccato. Xi ha dichiarato che  sotto la sua amministrazione la Cina è entrata in una “nuova era”. Questa frase è stata inserita anche nel titolo del rapporto: “Ultime battaglie per la costruzione completa della società moderatamente benestante e la conquista della grande vittoria del socialismo con caratteristiche cinesi della nuova era”.
In materia di politica estera, la Cina continuerà ad aprirsi al mondo. Xi ha dichiarato che il Paese è impegnato a sostenere la cooperazione internazionale, l’integrazione economica globale e il mondo in via di sviluppo; questo anche grazie al progetto “Una cintura, una via” che costruirà strade, ferrovie e altre infrastrutture che solidificano l’influenza economica e politica cinese.
La Cina della nuova era ha sviluppato la sua economia senza imitare i valori occidentali e il suo sistema politico del “socialismo con caratteristiche cinesi” può anzi essere un nuovo esempio: dare un contributo al mondo e diventare “una nuova scelta per altri paesi e nazioni (ndr. in via di sviluppo) che cercano di crescere economicamente mantenendo la propria indipendenza”, per dirla con le parole del Presidente.

Già all’inizio di quest’anno nel discorso di apertura che fece in occasione del forum economico di Davos, Xi si propose come difensore della globalizzazione. Una posizione ripetuta anche in questo discorso e sotto la sua guida – promette – la avrà Cina un ruolo più attivo su questioni come il commercio e il cambiamento climatico.
Il rapporto di Xi ha descritto una Cina più fiduciosa e impegnata verso l’esterno, ma ha anche parlato dei rischi delle tensioni sociali generate da decenni di rapida crescita. “Quello che affrontiamo oggi è la contraddizione tra lo sviluppo squilibrato e inadeguato e le sempre crescenti esigenze della gente per una vita migliore”, ha dichiarato. E per migliorare le vite della gente si intende migliorare le scuole e l’assistenza sanitaria, garantire un accesso più equo al sistema giudiziario e ridurre l’inquinamento.
Grande attenzione è stata data alla questione ambientale. Basti pensare che nel discorso Xi ha usato per 89 volte la parola “ambiente”, contro le sole 19 di “mercato”.  Xi si è impegnato a costruire una “Cina bella”: meno legata ai beni materiali, ma con un ambiente pulito, aziende ad alta tecnologia e un governo responsivo. Per questo motivo il partito fisserà dei livelli per l’ inquinamento atmosferico, dell’acqua e del suolo che hanno afflitto la Cina per anni.


, , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *