Home
  • Home
  • Orient Express
  • Vacanze premio a Beijing: l’ultima frontiera dei viaggi di lavoro di lusso

Vacanze premio a Beijing: l’ultima frontiera dei viaggi di lavoro di lusso

20 settembre 2017 Orient Express


Beijing è ormai diventata la meta orientale più ambita per i numerosi turisti provenienti da ogni parte del mondo: una metropoli internazionale classica e al tempo stesso moderna. I patrimoni culturali dell’Unesco in città sono sette e mostrano al mondo la storia e la cultura della capitale: sono la Città Proibita, la Grande Muraglia, il Tempio del Cielo, il Palazzo d’Estate,le Tombe Ming, il sito archeologico di Zhoukoudian e il Canale Imperiale. L’anima classica di Beijing si accosta a quella moderna grazie agli edifici progettati dai più importanti architetti del mondo come Il “Nido”, lo Stadio Nazionale di Pechino; il Centro Acquatico Nazionale, il “Cubo”; e il Centro Nazionale per le Arti dello Spettacolo, l’“Uovo”.

Beijing è una città in fermento anche dal punto di vista del business con tecnologia avanzata e padiglioni per conferenze che possono ospitare esposizioni di livello internazionale. Per questo motivo la capitale cinese sta diventando una meta molto popolare per il turismo di fascia alta dei viaggi premio e per conferenze. Gli hotel della città forniscono servizi di primo livello alle aziende e permettono al tempo stesso ai turisti di fare un’esperienza indimenticabile. I viaggi di lavoro a Beijing sono contraddistinti non solo da padiglioni lussuosi, infrastrutture moderne e un livello dei servizi eccellente, ma anche dalla profonda connotazione storica del viaggio data dalla cultura millenaria della città.

Beijing come capitale della Cina è anche un centro per gli scambi internazionali e ogni anno si tengono esposizioni di diverse dimensioni e conferenze di livello internazionale. Ad esempio, nel 2014 la città ha ospitato il vertice Apec (Forum sulla Cooperazione Economica Asia-Pacifico), oltre alla China International Cloud computing Internet of Things Expo e la 20a edizione della China Beijing International High-Tech Expo. A Beijing lo scorso maggio si è tenuto inoltre il Forum sulla cooperazione internazionale “Una cintura e una via”, un importante evento diplomatico che mira a portare ad un livello ancora superiore la cooperazione internazionale e regionale tra i paesi attraversati dall’antica Via della Seta.

E poi ci sono i cosiddetti viaggi incentive organizzati dalle aziende allo scopo di “stimolare” e incentivare i propri dipendenti. È un tipo di viaggio che permette di discutere in modo informale di problemi di lavoro, permette ai dipendenti di allontanarsi dal quotidiano e favorire il team building. Questo tipo di viaggi ha requisiti diversi dal turismo convenzionale e rappresenta una sfida per le strutture alberghiere cinesi per quel che riguarda l’agenda e i servizi. Gli alloggi devono essere confortevoli; l’agenda delle attività proposte deve essere incalzante e allo stesso tempo fornire diverse opportunità di svago ricreative ed interessanti. E Beijing risponde a pieno a tutti questi requisiti.

Proviamo a immaginare, che esperienza potrebbe essere fare un meeting ai piedi della Grande Muraglia. Le imprese possono scegliere location di diverso stile per le loro riunioni, godendo sempre di un servizio professionale e meticoloso. Oltre a prendere parte al meeting, si potrà visitare un sito storico immersi nella natura: ammirare montagne maestose e la magnificente Grande Muraglia, magari anche dalle camere con vista panoramica. Nei dintorni della Grande Muraglia, vicino a Pechino, ci sono vari edifici dedicati all’accoglienza, ognuno dei quali con uno stile che li rende unici, oltre ad eccellenti ristoranti che offrono cucina cinese e occidentale, attività d’intrattenimento e per il tempo libero, come piscine e centri SPA.

Se siete in viaggio d’affari a Pechino e cercate un buon posto per pranzare o un luogo ideale per un incontro commerciale, si può visitare la Shichahai Guildhall nella zona vicino ai tre laghi Qianhai, Houhai e Xihai. All’interno dell’hotel non c’è solo una sala congressi ma si può anche trovare un museo tradizionale della cultura cinese. Da qui i turisti possono ammirare da lontano la Torre del Tamburo e il lago Qianhai, possono degustare tè ed ascoltare la musica tradizionale cinese e avere un assaggio in tutta tranquillità della storia e della cultura della città.

Il turismo aziendale, fatto di vacanze premio e viaggi di lavoro ha conquistato grande sostegno da parte del governo municipale di Beijing tanto che lo scorso giugno, la Commissione municipale per il Turismo ha rilasciato il documento ” Misure per la gestione dei fondi di incentivazione ai viaggi incentive e per conferenze” che ha promosso fortemente lo sviluppo di questa tipologia di viaggi. I viaggi di lavoro favoriscono lo sviluppo economico della città e l’affermazione di Beijing quale centro per gli scambi internazionali. Questo segmento del settore del turismo della capitale cinese mostrerà nei prossimi anni un potenziale di sviluppo ancora maggiore e lascerà il ricordo di un’esperienza indimenticabile alle imprese e ai turisti di tutto il mondo che lì vi si recheranno.


, , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *