On Air
Radio We Playlist!
Home
the-scenery-805594_1920

Girovagare a Beijing assaporando il vecchio e il nuovo

30 agosto 2017 Orient Express


Beijing è una delle quattro antiche capitali della Cina, nonché una metropoli moderna e piena di vitalità. Più di 3mila anni di storia e oltre 800 come capitale imperiale rendono Beijing la meta ideale per il turismo e i viaggi di studio.
Recentemente Beijing ha aperto 11 nuovi itinerari turistici tra i quali alcuni pensati appositamente per gli studenti: questi ultimi comprendono l’ingresso in prestigiose università per sperimentare l’ambiente didattico della Cina. Vi sono inoltre itinerari di ricerca per i corsi di scienze naturali che si svolgono anche, fuori dalle aule, in diversi musei e itinerari di esplorazione scientifica e tecnologica in parchi dedicati all’hi-tech, dove è possibile avvicinarsi ai voli delle navicelle spaziali Shenzhou o agli studi sull’intelligenza artificiale.

Con 179 musei la capitale cinese è la seconda al mondo per numero di musei dopo Londra. Il Museo del Palazzo di Beijing, costruito sulle fondamenta dei palazzi imperiali delle dinastie Ming e Qing, è uno dei più grandi al mondo. Il complesso di palazzi della Città Proibita, interamente costruiti in legno, sono fra i più grandi e meglio conservati di tutto il pianeta. Il Museo del Palazzo permette a persone provenienti dal tutto il mondo di entrare nel santuario della cultura tradizionale cinese. Camminando lungo l’asse centrale della Città Proibita si può venire a contatto e respirare lo spirito delle dinastie Ming e Qing. Attraverso gli arredamenti delicati dei sei palazzi ad est dell’asse centrale e dei sei a ovest, grazie alla loro struttura elegante e alla bellezza dei parchi si può assaporare il dolce stile di vita imperiale.

Beijing è il centro culturale della Cina, all’avanguardia per scienza e istruzione. La Beijing University, è un istituto di educazione superiore conosciuto in tutto il mondo. Fondata nel 1898, è stata la prima università comprensiva statale della Cina: attualmente ha relazioni di scambio con oltre 380 università e istituti di ricerca provenienti da più di 60 Paesi e si respira un’aria cosmopolita.

La Beijing University è un’autorità riconosciuta nella ricerca scientifica orientata agli scambi internazionali. Ha partecipato alla sintetizzazione artificiale della prima insulina bovina al mondo, del primo nano tubo di carbonio a parete singola con il più piccolo diametro al mondo e molte altre conquiste nel mondo della scienza.

Se siete appassionati di innovazione, quando sarete a Beijing potrete visitare il parco tecnologico di Zhongguancun, situato nel distretto di Haidian: è la prima zona di sviluppo di industrie hi-tech a livello nazionale e gode dell’appellativo di “Silicon Valley della Cina”.
L’area è sorta nella cosiddetta “strada elettronica di Zhongguancun” nei primi anni ‘80 e dopo decine di anni di sviluppo è diventata uno dei luoghi di maggiore concentrazione di imprese tecnologiche di primo livello della Cina. Con oltre 40 aziende insediate, tra cui Lenovo e Baidu, ed un valore stimato di oltre 1 miliardo di dollari, il parco si posiziona al secondo posto fra i parchi innovativi del mondo dopo la Silicon Valley, negli Stati Uniti. Dai voli nello spazio delle navicelle spaziali Shenzhou alla navigazione del sommergibile Jiaolong, dai nano materiali all’intelligenza artificiale fino al risparmio energetico e alla tutela ambientale, a Zhongguancun sono stati raggiunti risultati scientifici di fama mondiale.

Dai patrimoni culturali mondiali come la Città Proibita, il Tempio del Cielo, la Grande Muraglia, alle note università centenarie come la Beijing University e la Tsinghua University e al parco scientifico di Zhongguancun. Beijing vi attende, è il luogo dove antico e moderno si integrano in una miscela dal fascino unico.


, , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *