Home

PECHINO TURISMO – PUNTATA 1 “PECHINO”

21 luglio 2017 Orient Express


Beijing-capitale di sette patrimoni culturali mondiali
Beijing è il centro culturale del Paese. Questa grande metropoli moderna, con atmosfera storica, attira gente di tutto il mondo grazie al suo fascino.
Ma è anche la città cinese con più patrimoni culturali dell’Unesco. Per ora sono 7 la Città Proibita, la Grande Muraglia, il Tempio del Cielo, il Palazzo d’Estate, le Tombe dei Ming, i resti di Zhoukoudian e il Grande Canale Pechino-Hangzhou.
la città ha più di 3000 anni di storia, da 800 anni invece è la capitale. E ogni anno accoglie molti turisti che vengono a scoprire la cultura tradizionale della città.
gli antichi resti raccontano le storia della città.
La Città Proibita è un posto da non perdere per i turisti cinesi e stranieri. Si trova al centro della città di Beijing. è il palazzo dove viveva l’imperatore durante le dinastie Ming e Qing. È anche il gruppo di antichi edifici in legno più grande e meglio conservato sia in Cina che nel resto del mondo. La Città Proibita, è un vivace simbolo culturale, ed è sempre in attesa della scoperta dei turisti. Il Palazzo d’Estate, è chiamato anche “Museo di giardini imperiali”. Camminando nel Palazzo, si rimane stupiti di fronte alla sua sua grandiosità: dominato dalla Collina della longevità, alta 60 metri, al suo interno si può ammirare anche un lago, il lago Kunming.
La Grande Muraglia Cinese, maestosa e bellissima, è una delle 7 meraviglie del mondo moderno. In Cina c’è un proverbio che dice: “Colui che non è mai stato alla Grande Muraglia non è un vero uomo”. La Grande Muraglia è l’opera militare difensiva di maggiore dimensione dell’antichità cinese.
La sua costruzione è durata più di 2000 anni e ha una lunghezza di più di 5000 chilometri. La Grande Muraglia simboleggia sia la difesa che la convivenza armoniosa. Della Grande Muraglia la regina Elisabetta II disse: “Sono stata in molte località del mondo e la Grande Muraglia è la più bella.”
Il Tempio del Cielo si trova a Pechino. E lì si svolgeva la cerimonia cinese di sacrificio al cielo, fin dalla dinastia Zhou, a partire dal 770 a.C. In antichità con il sacrificio al cielo non si pregava solo per pioggia e vento, ma anche per la ricchezza e la fortuna, dimostrando la gratitudine per la convivenza armoniosa tra uomini e natura e per i doni del cielo. Per conservare e rivivere questa tradizione ogni anno, intorno alla Festa di Primavera, il Tempio del Cielo organizza “la grande cerimonia di sacrificio al cielo. Per l’occasione, attori con vestiti della dinastia Qing si esibiscono, mettendo inscena per i turisti la cerimonia del sacrificio al cielo di un imperatore antico.
Forse meno noti ai turisti cinesi so no gli altri siti dichiarati patrimonio culturale dell’umanità. le Tombe dove sono conservati i 13 imperatori della dinastia Ming, i resti di Zhoukoudian, il luogo di origini dei primi “Pechinesi” e il Grande Canale Pechino-Hangzhou. Sono siti importantissimi, raccontano una storia lunga più di 2500 anni e sono un patrimonio culturale molto importante.
Il Tempio del Cielo, il Palazzo d’Estate, la Grande Muraglia…questi resti storici sono tracce della storia e monumenti culturali da ereditare per sempre.


, , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *