Home

UNDERCOVER LIVE: LES FLEURS DES MALADIVES

12 marzo 2017 Daria Amodio Undercover


I LES FLEURS DES MALADIVES [ pronuncia: le fleR de maladìv ] sono un furioso trio proveniente da Como che cerca di rianimare la salma del Rock italico a colpi di riff, melodie e liriche taglienti. L’energia e la teatralità dello spirito Rock’n’Roll vengono reinterpretate da una spontanea vena cantautorale che punta tutto sui testi (in italiano, cantati e a tratti recitati) e da un approccio euristico alla scrittura della canzone: per i Fleurs fare Rock in Italia oggi equivale a ricercare la verità e l’autenticità che si trova ancora dentro alla musica ma che in pochi hanno il coraggio di svelare.

Il lavoro discografico della band inizia nel 2007 con “Antinomìe EP”: 4 brani totalmente autoprodotti. Nel 2009 Nada canta il quarto brano dell’EP, “Novembre”, e lo include come inedito da studio nel suo album “Live Stazione Birra” (2008) prodotto da Lucio Fabbri. La collaborazione viene presentata all’interno di Scalo 76 in diretta su Rai Due.

Il 12 novembre 2013 la band pubblica l’album di debutto “MEDIOEVO!” (Zeta Factory / Master Music), che ha riscosso ottime critiche e recensioni a livello nazionale (Il Fatto Quotidiano, Rockerilla, Il Manifesto, Buscadero, Rockit).

“Medioevo”, title-track e primo singolo estratto dal disco, è stato il video RockTV Pass entrando in rotazione su RockTV.

La canzone “Dharamsala” è stata scelta e premiata da Amnesty International in occasione festival Voci per la Libertà 2014 che seleziona ogni anno brani provenienti da tutta Italia aventi per tema quello dei Diritti Umani. La canzone viene inserita nella compilation ufficiale di Amnesty International sul portale di RollingStone Italia.

Ad ottobre 2014 esce “Amoxicillina”, secondo singolo estratto da MEDIOEVO!, lanciato con un videoclip in esclusiva per Rockerilla.

Nel 2014 con il brano Medioevo e nel 2016 con Amoxicillina, sono una delle band finaliste dell’1MFestival, il contest del Concerto del Primo Maggio di Roma.

A fine 2015, dopo quasi due anni di tour promozionale, la band si ferma con l’attività live per mettersi al lavoro sul secondo album sotto la produzione artistica di Max Zanotti (Deasonika, Rezophonic, Casablanca).

I Fiorellastri hanno avuto il piacere di dividere il palco con: Fast Animals and Slow Kids, Luminal, Giorgio Canali, Roberto Angelini, About Wayne, Nada, Max Gazzè, Caparezza, Levante, Aprés la Classe oltre che con molti altri, meno conosciuti ma di pari valore, compagni di avventura.

Il nome del gruppo è liberamente ispirato alla dedica iniziale dell’opera di Charles Baudelaire I fiori del male: “[…] De la plus profonde humilité / Je dédie / Ces fleurs maladives / C.B.”

I Les Fleurs Des Maladives  hanno  partecipato ad UnderCover Live interpretando tre cover:

Anni 70 “Five Years” David Bowie

Anni 80  “Crazy Little Thing Called Love” Queen

Anni 90 “Karma Police” Radiohead


, , , , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *