On Air
Radio We Playlist!
Home
  • Home
  • Orient Express
  • Il «Rapporto sul lavoro del governo»: risultati e obiettivi nel discorso del premier Li Keqiang
The_third_session_of_China's_12th_National_People's_Congress

Il «Rapporto sul lavoro del governo»: risultati e obiettivi nel discorso del premier Li Keqiang

7 marzo 2017 Orient Express


In Cina si sta tenendo l’evento politico di riferimento del paese: le cosiddette ‘Due sessioni’. Con questo termine ci si riferisce alle riunioni dell’ “Assemblea nazionale del popolo”, il parlamento cinese, e la “Conferenza consultiva del popolo cinese”, un gruppo di consulenza di più di 2.000 persone tra cui stella del basket Yao Ming, l’imprenditore Jack Ma e l’attore Jackie Chan.

Domenica in occasione della sessione di apertura dell’ “Assemblea nazionale del popolo” il premier cinese Li Keqiang ha presentato ai circa 3.000 delegati il «Rapporto sul lavoro del governo», un discorso che è l’equivalente di quello sullo «Stato dell’Unione» dei presidenti americani. Nel discorso, di circa due ore, il premier ha parlato dei risultati economici del paese e gli obiettivi di sviluppo previsti per il 2017. Tra questi ultimi ridurre il debito pubblico, e migliorare l’ambiente per gli investitori esteri.

Tra i punti salienti citati dal primo ministro c’è la crescita del Pil che è stata fissata “intorno al 6,5%, o superiore, se possibile”. Un valore leggermente inferiore rispetto all’obiettivo dello scorso anno “compreso tra il del 6,5% al ​​7%” ma ancora tra i più veloci del mondo. “L’obiettivo previsto per la crescita di quest’anno è realistico – ha detto Li – una ragione importante per mantenere una crescita stabile è quello di garantire l’occupazione e migliorare la vita delle persone.” Nel suo discorso Li ha toccato anche il tema del lavoro e per quest’anno è previsto un aumento di oltre 11 milioni di posti.

Attenzione sul fronte dell’ambiente: Li si è impegnato a a “lavorare più velocemente” per affrontare il problema dello smog che avvolge i cieli del paese con la riduzione dei consumi di energia di “almeno il 3,4% per unità del Pil”.


, , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *