Home
  • Home
  • Mattia Borella
  • #ORANGETHEWORLD: LA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE 2016

#ORANGETHEWORLD: LA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE 2016

25 novembre 2016 Mattia Borella


La giornata di oggi, 25 novembre 2016, è dedicata in tutto il mondo alla lotta contro la violenza sulle donne. Come già molti di voi avranno visto sono tante le iniziative sociali che vengono proposte già da qualche giorno sui principali social network mondiali. La violenza sulle donne da parte del sesso maschile è una piaga sociale più grave rispetto a qualsiasi tipo di previsione o immaginazione. Basti pensare che questo “problema di dimensioni globali” colpisce una donna su tre in tutto il mondo come emerge dall’ultimo rapporto diffuso dall’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

violenza-1

Le nazioni unite hanno stilato i seguenti punti:

  • La violenza contro le donne è una violazione dei diritti umani;
  • La violenza contro le donne è una conseguenza della discriminazione contro le donne, nella legislazione e anche nella persistenza delle disuguaglianze tra uomini e donne;
  • La violenza contro le donne influisce, e ostacola, il progresso e il superamento di molti fattori fondamentali, tra cui l’eliminazione della povertà, la lotta contro l’HIV/AIDS, la ricerca della pace e della sicurezza;
  • La prevenzione è possibile ed essenziale;
  • La violenza contro le donne continua ad essere una pandemia globale.

violenza-2

A supporto di questa giornata è stata lanciata l’iniziativa #OrangeTheWorld, una campagna di sensibilizzazione ideata dalle Nazioni Unite che esorta le persone di tutto il mondo a diffondere il colore arancione, simbolo della lotta alla violenza contro le donne, per 16 giorni cercando di raggiungere ogni angolo del globo e sensibilizzare i popoli su questo problema, paragonabile ad una vera e propria pandemia mondiale. Potete leggere il programma completo cliccando su QUESTO LINK

FONTE: United Nations

MATTIA BORELLA per Radio WE


, , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *