Home

CINA: LA NUOVA META PER GLI STUDENTI UNIVERSITARI

13 ottobre 2016 Greta Ubbiali Orient Express


Sempre più giovani scelgono di passare un periodo di studio all’estero. Serve ad imparare una nuova lingua, arricchire il proprio curriculum o fare nuove esperienze. Tra i paesi preferiti: Stati Uniti, Regno Unito e la Cina.

Student.com, piattaforma per studenti che permette di cercare alloggio in tutto il mondo, ha stilato una classifica dei paesi che hanno ospitato più studenti stranieri lo scorso anno.

Con un tasso di crescita degli arrivi del 10% di anno in anno, la Cina è oggi la terza più grande meta di studio dietro Stati Uniti e Regno Unito. Il ché fa del paese la prima destinazione non-anglofona più popolare del mondo.

L’ascesa della Cina come meta di studio deriva dalla reputazione a livello internazionale che le sue università si stanno costruendo. La crescita delle iscrizioni infatti è più forte nei corsi post laurea, suggerendo che la Cina stia diventando un ambiente di ricerca più attraente.

 Il governo ha favorito l’ascesa del mondo universitario cinese: non solo migliorando la qualità dell’istruzione superiore ma ha anche aumentato il numero di borse di studio per gli studenti provenienti da fuori: nel 2015, il 40% di chi è arrivato ha ricevuto una sovvenzione.
Anche la burocrazia si è fatta più snella per aiutare gli studenti. Negli ultimi due anni, il governo cinese ha semplificato i processi per il visto e standardizzato le valutazioni delle università. Sono tutte misure importanti per promuovere l’istruzione degli studenti internazionali in Cina.

Negli anni a venire gli studenti stranieri saranno anche di più: Attualmente costituiscono solo l’1,1% del totale della popolazione universitaria cinese, una percentuale nettamente minore rispetto alle altre destinazioni incluse nello studio. Basti pensare che in Gran Bretagna gli studenti internazionali sono quasi il 20% del totale.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *