Home
  • Home
  • Orient Express
  • COPRODUZIONE CINEMATOGRAFICA ITALIA-CINA: IL LUNGOMETRAGGIO “CAFFE'” DI CRISTIANO BORTONE
film_cinese

COPRODUZIONE CINEMATOGRAFICA ITALIA-CINA: IL LUNGOMETRAGGIO “CAFFE'” DI CRISTIANO BORTONE

11 ottobre 2016 Orient Express


i Registi italiani, attratti dalla grandi opportunità offerte dal mercato media dell’est, entrano sempre più in contatto con le loro controparti cinesi. La grande reputazione italiana nel campo del cinema ha facilitato l’aumento delle partnership con i registi orientali.
Dal 2014 è stato concordato, fra i due paesi, un trattato decennale che prevede la coproduzione cinematografica fra Italia e Cina. Grazie a questo documento i progetti comuni beneficeranno di incentivi locali e, cosa più importante, in Cina saranno classificati come ‘contenuto locale’. La legge in Cina non consente l’importazione di più di 34 film stranieri all’anno, il beneficio per queste coproduzioni è non essere più incluse nella “quota sui film di importazione”.
Il primo film ad essere realizzato in base a questo trattato di co-produzione è “Caffè”. Sarà ufficialmente distribuito nel mese di ottobre dopo l’anteprima di settembre al Festival di Venezia. Il film racconta tre storie attuali, ambientate in tre parti del mondo molto diverse, ma emozionalmente vicine: il filo conduttore delle narrazioni è un prodotto universale: il caffè.
Il regista Cristiano Bortone è anche il fondatore della rete di coproduzione sino-europea “Bridging the Dragon”. Questa associazione, fondata nel 2014 in seguito al trattato di cooperazione, nasce per realizzare un ponte fra le industrie cinematografiche europee e cinesi, e recentemente è stata coinvolta nell’organizzazione del 3° China Film Forum al Festival di Venezia.
Questa iniziativa è solo una di un numero crescente di laboratori nati in seguito al trattato. Altri eventi verranno presentati al Festival del cinema di Milano e, nel mese di ottobre, verrà organizzato un “Cina Day” al Festival Internazionale del Film di Roma.


, , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *