On Air
Max su Radio We - "Mad Max" Max su Radio We
Home
Spencer Elden

IL BAMBINO DI NEVERMIND DEI NIRVANA E’ PRIGIONIERO DI UNA PISCINA

27 settembre 2016 Sbam Uncategorized


L’idea originale era quella di riprodurre un parto in piscina, una di quelle idee che ti viene guardando distrattamente qualche documentario alla televisione, e quell’idea venne a Kurt Cobain allora semi sconosciuto cantante di una band che si chiamava Nirvana e che decise che un neonato che insegue una banconota dentro a una piscina poteva essere l’immagine perfetta per il loro nuovo disco, Nevermid. Era il 1991, nessuno poteva immaginare che quella fotografia pagata 200 dollari ai genitori di un bambino di pochi mesi sarebbe diventata una delle immagini iconiche della fine del secolo. Certamente non lo poteva sapere Spencer Elden, il bambino, che suo malgrado si ritrovò completamente nudo sulla scena del crimine della grande truffa del rock n roll seconda versione, quella degli anni 90. Sappiamo tutti come è proseguita la storia dei Nirvana e soprattutto come è finita quella del loro cantante Kurt Cobain. Oggi nel pieno dei festeggiamenti per i 25 anni di quel capolavoro intitolato Nevermind, si torna a parlare di quel neonato, ora venticinquenne che si rituffa in piscina per ricreare quell’immagine iconica. Non è più nudo, è tatuato, ha i capelli lunghi e tutti i magazine del mondo ripostano la sua nuova fotografia.

Così come avevano fatto quando aveva 20 anni.

Così come avevano fatto quando ne aveva 17.

Perché quel neonato, da quella piscina, sembra non poter uscirne più , incastrato per sempre nella rappresentazione di un parto che, forse per volere del suo  stesso creatore, non voleva essere una nascita, ma una prigione.

Spencer Elden

Spencer Elden


, , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *